Cade una stilla di rugiada, una installazione di Grelo a Bologna

Il Museo Ebraico di Bologna inaugura il 14 ottobre 2018 la mostra “Cade una stilla di rugiada” dell’artista Grelo e curata da Raimonda Z. Bongiovanni.
La mostra, allestita nell’ambito delle iniziative per la Giornata Europea della cultura Ebraica 2018, darà il via alla stagione del Museo Ebraico di Bologna.

grelo

Per l’occasione, Grelo esporrà una installazione composta da tre opere a cui seguirà la performance dell’attore Michele Tomasetti.

Elemento guida della mostra è l’acqua, motore della vita. Con questa installazione si vuole partire dalla riflessione su un elemento tanto indispensabile quanto ovvio, al quale si tende a dare sempre meno importanza. L’artista infatti parla di “desacralizzazione della natura”, una tendenza sempre più presente ai giorni nostri in cui si tende a pensare ai fenomeni naturali solo in caso di disastri o di carestie.

L’attenzione su questo elemento è legata intrinsecamente all’idea della possibilità di meravigliarci ancora di fronte a qualcosa di così prezioso e fondamentale, per quanto comune.

Al tempo stesso l’acqua viene indagata come elemento di purificazione e rinascita, ambito nel quale assume nuovamente un’aura di sacralità.

L’autore promette, con la sua opera, di raccontare la storia di tre stille di rugiada. Elementi minuti, quasi impalpabili, che possono però attivare l’immaginazione e la curiosità di chi li osserva.

La minuziosità della rugiada verrà presentata in tre opere monumentali che arricchiranno la collezione permanente del museo.

Potete visitare la mostra fino a domenica 4 novembre 2018.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.